Presentazione degli Atti delle Giornate di Studi Musicali Abruzzesi 2017-2018. Edizioni Carabba, Lanciano, 2021

Documentazione amministrativa
17 Maggio 2021

Presentazione degli Atti delle Giornate di Studi Musicali Abruzzesi 2017-2018. Edizioni Carabba, Lanciano, 2021

Sabato 16 ottobre 2021, alle ore 17.00, presso il Teatro Comunale Fenaroli saranno presentati gli Atti delle Giornate di Studi Musicali Abruzzesi 2017-2018 pubblicati dall’editore Carabba di Lanciano quest’anno.

L’iniziativa voluta dal Centro Masciangelo di Lanciano in collaborazione con la Delegazione FAI di Lanciano nell’ambito delle Giornate FAI d’Autunno 2021, rappresenta un nuovo avvio di attività del Centro Masciangelo che sta preparando iniziative sinificative per il prossimo anno avendo lavorato a nuovi progetti nel periodo della pandemia a partire dal sito web ufficiale completamente ripensato ed arricchito.

La pubblicazione degli atti delle Giornate di Studi Musicali Abruzzesi, edizione 2017 (L’Aquila, Conservatorio di Musica “Casella”) e 2018 (Vasto, Palazzo Davalos) documenta il diffuso attivismo di ricercatori ed associazioni operanti da tempo sul territorio regionale. I contributi e le comunicazioni fanno riferimento a cinque principali aree di ricerca: musicologia, coreologia, coralità, etnomusicologia, vocalità.

Accesso libero al Teatro Comunale con green pass

Programma

Indirizzi di Saluto

Ersilia Caporale, Capo Delegazione FAI di Lanciano

Antonino Serafini, Presidente Casa Editrice Carabba 

Luigi Genovesi, Vice Presidente Centro di Documentazione e Ricerche Musicali “F. Masciangelo” di Lanciano

Interventi

Massimo Salcito, Curatore del volume e docente di clavicembalo del Conservatorio Statale di Musica “G. D’Annunzio” di Pescara

Luigi di Tullio, Direttore del Coro Polifonico Histonium “Bernardino Lupacchino dal Vasto”

Gianfranco Miscia, Archivista e bibliotecario musicale, socio onorario del Centro Masciangelo di Lanciano


Indice del volume

Saggistica (Musicologia e beni musicali; Coreologia; Etnomusicologia; Organologia)
I beni musicali e l’istruzione di Gianfranco Miscia  
Alessandro Capece, un polifonista italiano tra Rinascimento e Barocco di Valter Matticoli  
L’educazione vocale fra Settecento e Ottocento. La figura di Fedele Fenaroli nell’ambito della Scuola Napoletana di Simone Di Crescenzo  
Un Credo di Fedele Fenaroli di Giovanni Sabella  
Alfonso Cipollone e le opere per mandolino di Marco Giacintucci  
Un modernista musicale aquilano: Nicola Costarella (1911-1993), le composizioni vocali di Alessandro Mastropietro  
Tra frammenti sinfonici e folclore: l’Abruzzo di Romualdo Pàntini sulla musica di Franco Alfano di Emiliano Giannetti  
Touta Marouca: corpi e voci danzanti dalla terra di Cristina Squartecchia  
Tracce abruzzesi di diafonia contadina: analisi comparativa dei quattro esempi proposti di Pier Giuseppe Arcangeli  
I repertori cantati delle confraternite laicali abruzzesi: lo stato della ricerca di Domenico Di Virgilio  
La Processione e il Coro del Venerdì Santo a Sulmona di Pasquale Di Giannantonio    
Il rito dei maggi di questua in Umbria di Giancarlo Palombini  
I canti a Sant’Antonio Abate presenti nell’Archivio C.D.S. del C.E.d’A. e lo stato della catalogazione e della comparazione dei documenti sonori di Carlo Di Silvestre  
La forza della comunità: musica e danza come legame sociale.Il rito del ‘Ballo dell’Insegna’ di Forcella di Barbara Filippi  
La religiosità popolare abruzzese nei dischi da bancarella di Gianluca Tarquinio  
Il ritorno della Vedova. Per una riappropriazione di una memoria vastese di Luigi di Tullio  
Il canto del vento di Marco Felicioni  
Le ciaramelle ritrovate di Francesco Sabatini  
   
Comunicazioni (Testimonianze; Vocalità; Coralità; Progetti; Metodologie)
 
Un ricordo di Walter Tortoreto di Sara Tortoreto  
Maria Vittoria Romano e la didattica vocale in Abruzzo negli anni Ottanta: una testimonianza di Isabella Crisante  
Danzando l’Ottocento: una prima ricognizione delle fonti a stampa di Maria Cristina Esposito  
Progetto Nuovi Canti della Terra d’Abruzzo. I canti della tradizione popolare abruzzese attraverso nuove elaborazioni: la coralità come riscoperta delle proprie radici di Domenico Di Virgilio  
La poesia improvvisata in ottava rima nell’Alta Sabina di Giancarlo Palombini  
Il documento etnomusicologico nel laboratorio del compositore di Mauro Patricelli  
L’interpretazione discologica di Scura maje di Gianluca Tarquinio  
Improvvisazione vocale: una via di conoscenza di sé stessi e dell’arte creativa di Davide Gualtieri  
Presentazione del CD Ti amo tanto, canzoni in forma di Romanza del Maestro Donato Ricci di Alessandro Tenaglia  
La vocalità nel canto corale di ispirazione popolare di Pier Paolo Scattolin  
Pasquale Colangelo: da Carosello ai Cori d’Abruzzo di Carmine Leonzi  
Vasto e gli Schiavoni  di Giovanni Piccoli  
 
    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accetto i Termini e Condizioni e la Privacy Policy