Ritratto di Fedele Fenaroli

Costanzo Angelini, post 1815

Descrizione

Collezione Aldo de Aloysio

Olio su tela cm 57 X 46

Probabilmente realizzato da Costanzo Angelini (1760-1853) , post 1815

Secondo Giuseppe Maria Bellini, nell’articolo del 1930 pubblicato sul numero unico “Onoranze a Fedele Fenaroli” esistevano due ritratti fatti da Angelini: uno nel Conservatorio di Napoli e uno di proprietà degli eredi di Fenaroli poi passato alla famiglia Petragnani.

L’attribuzione ad Angelini, come rileva Salcito, è riferita anche da Vincenzo Bindi in Artisti abruzzesi. Pittori scultori architetti maestri di musica fonditori cesellatori figuli: dagli antichi a’ moderni, Napoli, De Angelis e figlio, 1883, voce Costanzo Angelini, p. 30.

Cfr.: Massimo Salcito, I ritratti di Fedele Fenaroli in Atti del Convegno Giornate di Studi Musicali Abruzzesi, IV edizione, 2016, Ortona, Istituto Nazionale Tostiano, 2016, pp. 22-31

Luogo